Napoli, alla Casa Circondariale di Poggioreale vince la solidarietà

1
261

Il giorno 6 febbraio alle ore 12 i volontari di “Carcere Vivo e il 3 Decanato”  offrono un pranzo solidale ai detenuti della Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale.

Dopo i primi suicidi avvenuti nel 2024, i volontari vogliono portare con la loro presenza un po’ di serenità in un ambiente sempre più esplosivo dovuto alle criticità della struttura.

Il pranzo è un gesto d’amore e una pagina di Vangelo secondo Matteo “Ero in carcere e siete venuti a trovarmi”. 

Esso rappresenta un ponte tra il dentro e il fuori, affinché non si sentono solo giudicati e condannati dal mondo esterno che non è immune da colpe. 

Nella giornata di martedi 6, si siederanno alla stessa mensa le Istituzioni, i detenuti e i volontari per gustare un pranzo solidale d’amore. 

Per l’evento, un particolare ringraziamento va al Comandante della Polizia Penitenziaria di Napoli –Poggioreale, il Direttore della struttura penitenziaria e la responsabile dell’area pedagogica.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui