La Serie A fa (quasi) en plein: Atalanta e Fiorentina volano in finale

0
151

La Serie A torna a stupire in Europa dopo appena 12 mesi. L’Atalanta elimina meritatamente il Marsiglia e vola in finale di Europa League. La Fiorentina, invece, elimina il Bruges e conquista la finale di Conference League. La Roma esce a testa alta contro il Bayer Leverkusen.

Il campionato italiano può sorridere

La Serie A torna a dettare legge in Europa.

Non nella massima competizione per club, ossia la Champions League, in cui le nostre squadre non hanno fatto molta strada come accaduto invece un anno fa.

Ma in Europa League e in Conference League.

L’Atalanta, infatti, dopo un percorso quasi epico che ha incluso l’eliminazione del Liverpool, considerato ad inizio stagione dai bookmakers come il principale candidato alla vittoria finale, ha sconfitto anche l’Olympique de Marseille con un netto 3-0, assicurandosi così un posto nella finale di Dublino.

Un’Atalanta bella e convincente che si appresta a vivere il mese più importante della sua intera storia. E con ben due finali da giocare: oltre a quella di Europa League in calendario c’è anche la finale di Coppa Italia contro la Juventus il prossimo 15 maggio.

Gasperini, dopo un ciclo leggendario a Bergamo, ha finalmente la possibilità di consacrarsi nel grande calcio come un allenatore vincente.

A Dublino l’Atalanta sfiderà il Bayer Leverkusen.

La Serie A, però, ha cullato l’idea di una finalissima tutta italiana fra Atalanta e Roma.

I giallorossi, dopo aver perso 2-0 all’andata contro i tedeschi, hanno cercato di cambiare le sorti della qualificazione alla BayArena.

Tuttavia, il sogno romanista si è infranto definitivamente al minuto 82 a causa di un’autorete di Mancini, che ha vanificato il doppio vantaggio della Roma, segnato da Paredes.

L’eliminazione dei giallorossi, però, non cancella la prestazione degli uomini di De Rossi che hanno seriamente messo in bilico il record di imbattibilità della squadra allenata da Xabi Alonso.

Per l’Atalanta si prospetta una finale complicata ma tutta da giocare.

Finale tutta da giocare anche per la Fiorentina che conquista per il secondo anno consecutivo l’accesso alla finale di Conference League.

Nella finale dello scorso anno, i viola sono stati sconfitti nei minuti di recupero dal West Ham.

La Fiorentina, pertanto, ha la possibilità di chiudere un cerchio sconfiggendo l’Olympiakos.

Indipendentemente dall’esito delle due finali, il calcio italiano però può davvero sorridere.

Dopo un lungo periodo di declino, le squadre italiane sono tornate a recitare un ruolo importante in Europa.

E di questo si può solo esserne più che soddisfatti.

Contributo esterno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui