Ferragosto: quali le origini del giorno di riposo per eccellenza

0
197

Ferragosto: dalle origini pagane a quelle cristiane.

di Pasquale Farro

Le origini sono pagane, e risalgono all’antica Roma, come spesso accade. Fu introdotto questo giorno in onore di Ottaviano, figlio di Giulio Cesare, al quale venne conferito il titolo di Augusto e considerato primo imperatore romano, il cui regno ebbe inizio il 27 a.c. e terminò il 14 d.c. con la sua morte, a Nola. Un imperatore molto importante per la cristianità, visto che regnò durante il periodo in cui nacque Gesù.

Ma il motivo per cui, tutt’oggi celebriamo il 15 agosto (mese che prende il nome da Augusto, per l’appunto), è dovuto al fatto che egli, appena eletto Augusto, volle dedicare un intero mese alle ferie: feriae Augusti, ovvero ferie di Augusto e il giorno del 15 agosto, in particolare, essendo centrale, si tramandò fino ai giorni nostri come festivo per eccellenza. Insomma, nei tempi dei romani, non mancano di certo curiosità che si sono spinte fino ai giorni nostri e quella del Ferragosto, che la modernità ha tramandato e continua a tramandare nei secoli dei secoli, significa null’altro che dedicarsi un mese o un giorno (almeno), a non fare niente, riposare, rilassarsi, dimenticare il peso e il sacrificio quotidiano del lavoro.

Ferragosto: quali le origini del giorno di riposo per eccellenza

Tuttavia, a quella del Ferragosto, si è anche affiancata, come spesso accade, una festività religiosa: l’assunzione di Maria, ovvero il giorno in cui Maria, venne ‘assunta’ in cielo per essere stata la Madre di Gesù, e per essere stata preservata dalla macchia del peccato, Maria, come Gesù, fu risuscitata da Dio per la vita eterna e fu la prima, dopo Cristo, a sperimentare la risurrezione. Fu papa Pio XII il 1° novembre 1950 a proclamare dogma di fede l’Assunzione di Maria. Entrambe le Chiese ortodosse celebrano nello stesso giorno la festa della Dormizione della Vergine fin da V secolo, con il senso di “Nascita al cielo” o, nella tradizione bizantina, appunto, “Dormizione”.

Approfittiamo per rivolgere a tutti i nostri lettori, gli auguri della redazione per un giorno di sano riposo. P.F.

Leggi anche:

Contributo esterno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui