Basilicata: riapre il parco museale scenografico di Craco vecchia

0
169

Finalmente dopo più di due anni, riaprirà il parco museale scenografico di Craco vecchia, in Basilicata. Il paese evacuato negli anni ’60 a causa di una frana, è diventato negli anni un “paese fantasma”.

La riapertura del parco museale scenografico di Craco

Grande gioia per la comunità di Craco, in provincia di Matera, per la riapertura del parco museale scenografico. Mercoledì 1 marzo alle ore 10.30 si terrà la cerimonia ufficiale del ripristino del parco all’ interno del paese, presso il Convento di San Pietro. La gestione per la riapertura del parco museale scenografico sarà affidata alla cooperativa Oltre l’ arte. La cooperativa già si occupa del circuito delle Chiese Rupestri di Matera.

A darne l’ annuncio è stato lo stesso sindaco di Craco, Vincenzo Lacopeta – ” Dopo una chiusura del sito per più di due anni, la nostra comunità ripone grandi aspettative per la riapertura del parco turistico-culturale, prezioso volano per la crescita economica e sociale “. Anche la responsabile della cooperativa Oltre l’ arte – Rosangela Marino – è intervenuta a riguardo. ” Cracco vecchia è un elemento di attrazione turistica molto prezioso che va raccordato in modo efficace con i poli di maggiore attrazione dei flussi, in primis con Matera e con la costa jonica ” .

Il parco museale scenografico di Craco sarà aperto dal primo aprile al 31 ottobre, dalle 10.00 alle 18.00. Invece dal primo novembre al 31 marzo si potrà visitare nei fine settimana e nei giorni festivi, dal venerdì alla domenica, dalle 10.00 alle 15.00.

Non solo paese fantasma ma anche set cinematografico

Craco conta poco più di 620 abitanti e si trova in Basilicata, provincia di Matera. Intorno agli anni sessanta a causa di una frana dovuta ai lavori per la rete fognaria e idrica, il centro storico del paese ha subito uno spopolamento. Dal terremoto del 1980, Craco vecchia è completamente abbandonata ed è diventata un vero e proprio paese fantasma. Questo fenomeno ha reso l’abitato del paese di Craco particolare, portandolo ad essere ambita meta per turisti e per set cinematografici. Inoltre la WMF – World Monuments Found – lo ha inserito nella lista dei monumenti da salvaguardare.

Il paese di Craco vecchia vanta l’ ospitalità di alcuni set cinematografici nazionali ed internazionali. Infatti il fascino del paese fantasma non è passato inosservato al regista Francesco Rosi che nel film del 1979 – Cristo si è fermato a Eboli – ha ambientato l’ esilio in Basilicata dello scrittore Carlo Levi. Nel 2004 il regista e attore Mel Gibson nel film – La passione di Cristo – ha scelto Craco per girare la scena dell’ impiccagione di Giuda.

Leggi anche:

CentroSud24

https://www.centrosud24.com/medexhibit-print-dal-3-al-5-marzo-a-napoli/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui